San Nicola 2022: il ritorno delle nostre luminarie

“Chi porta con sé la pace, illumina”. Con queste parole, padre Giovanni Distante, priore della Basilica di San Nicola, ha consegnato al sindaco di Bari Antonio Decaro il dono che avevamo preparato per lui, la luminaria ispirata al volto e al culto del Vescovo di Myra, compatrono della nostra città.

La frase del priore ci ha emozionato tantissimo, perché in poche parole ha descritto perfettamente quella che per tutte le ultime settimane abbiamo sentito come una missione da compiere. Dopo due anni di buio legati alla pandemia, in un periodo in cui a pochi chilometri da noi, nella nostra Europa, è in atto una guerra atroce senza senso, noi abbiamo rivisto la luce e abbiamo trovato un po’ di tempo per commuoverci e per abbracciarci nel nome di San Nicola.

Dopo tanto tempo, tornare a vedere arrivare in piazza del Ferrarese la statua del santo in processione danzante è stata una meraviglia. Per noi significa molto essere ancora una volta parte attiva di questa bellissima festa organizzata dal Comitato Feste Patronali di San Nicola di Bari. Con tanto sacrificio, siamo riusciti a portare a casa un bellissimo risultato, frutto di passione, culto e tradizione. La speranza è che tutto questo possa migliorare, di anno in anno.

Ci auguriamo di tornare a vivere questi tre giorni di festa con uno spirito più sereno e di poter incrociare a cuor leggero gli sguardi, i sorrisi e la gioia dei baresi.

Tornare a illuminare questa festa è stato per noi un immenso onore. Permettere a tanti baresi e a tanti forestieri di emozionarsi con la testa all’insù è sempre un privilegio. Lo viviamo ogni anno come se accadesse per la prima volta, perché a tanta bellezza non ci si abitua mai.

Grazie Bari. Grazie al Comitato San Nicola, al priore Padre Giovanni Distante, all’amministrazione comunale, al Sindaco Antonio Decaro e a tutti i baresi. Anche per il 2023 avremo lo stesso obiettivo di sempre: quello di esserci.

Domenico, Francesca e tutto lo staff